1.512 posti al Comune di Roma 

 
 

Scegli il nostro metodo didattico: simulazioni ed esercitazioni costruite "ad hoc"

Informazioni

Finalmente il 7 agosto sono stati pubblicati i tre Bandi del Concorso Comune di Roma annunciato mesi fa dalla Sindaca Raggi, mediante il quale si darà atto a un vero e proprio ricambio generazionale tra i dipendenti dell’amministrazione capitolina. L'intera procedura concorsuale è gestita dalla Commissione RIPAM per l’attuazione del progetto FORMEZ.

In totale i posti saranno 1.512, di cui 1.470 per diversi profili professionali non dirigenziali e 42 per dirigenti.

Profili

Nella categoria C ritroviamo i seguenti profili:

  • n. 250 Istruttori Amministrativi – Codice concorso CUIA/RM
  • n. 200 Istruttori Tecnici Costruzioni, Ambiente e Territorio – Codice concorso CUIT/RM
  • n. 100 Istruttori Servizi Informatici e Telematici – Codice concorso CUIS/RM
  • n. 500 Istruttori Polizia Locale – Codice concorso CUIP/RM

Nella categoria D ritroviamo i seguenti profili:

  • n. 100 Funzionari Amministrativi – Codice concorso FAMD/RM
  • n. 80 Funzionari Servizi Tecnici – Codice concorso FSTD/RM
  • n. 80 Funzionari Educativi Scolastici – Codice concorso CUFE/RM
  • n. 140 Funzionari Assistente Sociale – Codice concorso FESD/RM
  • n. 20 Funzionari Avvocato – Codice concorso FAVD/RM

I profili per i dirigenti sono:

  • n. 32 Dirigenti Amministrativi – Codice concorso CUDA/RM
  • n. 10 Dirigenti Tecnico – Codice concorso CUDT/RM

Non per nessun concorso è previsto un limite di età.

Titoli di studio richiesti per i profili di categoria C

  • Codice CUIA/RM (Istruttore Amministrativo): diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;
  • Codice CUIT/RM (Istruttore Tecnico Costruzioni, Ambiente e Territorio): diploma di istruzione secondaria di secondo grado di: geometra, perito industriale edile, Costruzione, Ambiente e Territorio, o altro diploma equivalente che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;
  • Codice CUIS/RM (Istruttore Servizi Informatici e Telematici): diploma di istruzione secondaria di secondo grado di: ragioniere programmatore, perito informatico, perito industriale, perito tecnico in grafica e comunicazione o altro diploma equivalente a indirizzo informatico che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;
  • Codice CUIP/RM (Istruttore Polizia Locale): diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria. Esclusivamente per la procedura per l’accesso al profilo di Istruttore Polizia Locale è richiesto, altresì, il possesso della patente di guida di tipo B in corso di validità; tale requisito può essere conseguito anche successivamente alla scadenza del termine di presentazione delle domande di partecipazione alla procedura purché sia posseduto alla data di scadenza del termine fissato dall’Amministrazione per la produzione dei documenti prescritti per l’assunzione. E’ richiesto, inoltre, per l’accesso al profilo di Istruttore Polizia Locale il possesso dei requisiti necessari per poter rivestire le qualifiche di cui all’articolo 5 della legge 7 marzo 1986, n. 65.

Titoli di studio richiesti per i profili di categoria D

  • Codice FAMD/RM (Funzionario Amministrativo). Laurea (L), Diploma di laurea (DL), Laurea Magistrale (LM); Laurea Specialistica (LS);
  • Codice FSTD/RM (Funzionario Servizi Tecnici). Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-7 ingegneria civile e ambientale, L-17 scienze dell’architettura, L-21 scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale ovvero Diploma di laurea (DL) in: Ingegneria civile; Ingegneria edile; Architettura; Ingegneria edile-architettura; Ingegneria per l’ambiente e il territorio; Pianificazione territoriale e urbanistica; Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale; Urbanistica o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente, nonché essere in possesso, altresì, del titolo di abilitazione all’esercizio della professione di Architetto, pianificatore, paesaggista, conservatore o Ingegnere, corrispondente al titolo di studio di cui si risulta in possesso;
  • Codice FESD/RM (Funzionario Educativo Scolastico). Diploma di Laurea conseguito con l’ordinamento di studi previgente al D.M. 509/1999 (cosiddetto “vecchio ordinamento”) e precisamente Diploma di Laurea in Pedagogia, Scienze dell’Educazione, Psicologia; Lauree specialistiche o Lauree magistrali (nuovo ordinamento): 56/S Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi , 58/S Psicologia , 65/S Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, 87/S Scienze pedagogiche, LM-51 Psicologia , LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi , LM-57 Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, LM-85 Scienze Pedagogiche, LM-85 bis Laurea in Scienze della Formazione Primaria, LM-93 Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education; Laurea triennale di cui all’ordinamento D.M. 509/99 appartenente ad una delle seguenti classi: 18 (Scienze dell’Educazione e della Formazione), 34 (Scienze e Tecniche Psicologiche); Laurea triennale di cui all’ordinamento D.M. 270/2004 appartenente ad una delle seguenti classi: L-19 (Scienze dell’Educazione e della Formazione), L-24 (Scienze e Tecniche Psicologiche) o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;
  • Codice FASD/RM (Funzionario Assistente Sociale): essere in possesso del titolo di Abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale;
  • Codice FAVD/RM (Funzionario Avvocato): Diploma di laurea (DL) in Giurisprudenza o titoli equiparati secondo la normativa vigente, nonché Abilitazione all’esercizio della professione di Avvocato.

La domanda di concorso può essere inoltrata per più profili.

Le Prove

Per ogni categoria è prevista:

  • una eventuale prova preselettiva comune a tutti i profili appartenenti alla categoria;
  • una prova scritta differente per ogni profilo;
  • una prova orale differente per ogni profilo.

Solo per gli istruttori di polizia locale ci saranno delle prove fisiche.

Per ogni categoria, nel caso in cui le domande di partecipazione per ciascun concorso dovessero risultare in numero superiore a due volte il numero dei posti messi a concorso, si procederà ad espletare una prova preselettiva comune.

La prova consisterà in un test, da risolvere in 60 (sessanta) minuti, composto da n. 60 (sessanta) quesiti a risposta multipla, di cui

  • n. 40 (quaranta) attitudinali consistenti in una serie di quesiti a risposta multipla per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e criticoverbale (c.d. logica RIPAM/FORMEZ).
  • n. 20 (venti) diretti a verificare la conoscenza delle seguenti materie: diritto costituzionale con particolare riferimento al titolo V della Costituzione; diritto amministrativo con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso, trasparenza e anticorruzione, disciplina del lavoro pubblico; diritto degli enti locali con particolare riferimento allo statuto e all’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi di Roma Capitale.

Non sarà pubblicata nessuna banca dati per la prova preselettiva.

L'assessore capitolino al Personale, Antonio De Santis ha dichiarato: “il numero delle persone assunte aumenteranno e le graduatorie potranno scorrere garantendo continuità e maggior respiro agli enti locali, grazie alla modifica della normativa da parte della ministra Dadone che ha eliminato la possibilità di assunzione dei soli vincitori prevista dalla ex ministra Bongiorno. Questo concorso sarà un serbatoio da cui attingere per diversi anni”.

La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema “Step-One 2019”, raggiungibile sulla rete internet all’indirizzo https//ripam.cloud, previa registrazione del candidato sullo stesso sistema.

Per la partecipazione al concorso il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato.

Ciascuna domanda inoltrata per la partecipazione alla selezione per ciascun profilo professionale deve contenere la dichiarazione dell’avvenuto versamento del contributo di partecipazione di Euro 10,33€.

Prima di inoltrare le domande di partecipazione legge con attenzione i bandi: 

Quiz attitudinali OnLine - Sabato

Edizione Weekend

Prossimo inizio: 27 febbraio 2021

Frequenza: sabato

Orario: 9.00 - 13.30

Durata: 40 ore in aula virtuale - 10 incontri

PER EMERGENZA COVID IL CORSO SI SVOLGE IN AULA VIRTUALE

Tutte le lezioni sono in diretta e gli allievi possono interagire con il docente e partecipare attivamente alla lezione

Il corso include l’accesso alla piattaforma didattica dell’Istituto Spellucci, nella quale vengono rese disponibili esercitazioni di difficoltà progressiva e schede sintetiche utili per affrontare le varie tipologie di quiz.

L'esercizio personale costante viene scandito da simulazioni di riepilogo per stimolare l'allievo a raggiungere la velocità richiesta.

Quiz attitudinali OnLine - Serale

Prossimo inizio: 1 febbraio 2021

Frequenza: Lunedì e Mercoledì

Orario: 18.00 - 20.00

Durata: 40 ore in aula virtuale - 20 incontri

PER EMERGENZA COVID IL CORSO SI SVOLGE IN AULA VIRTUALE

Tutte le lezioni sono in diretta e gli allievi possono interagire con il docente e partecipare attivamente alla lezione

Il corso include l’accesso alla piattaforma didattica dell’Istituto Spellucci, nella quale vengono rese disponibili esercitazioni di difficoltà progressiva e schede sintetiche utili per affrontare le varie tipologie di quiz.

L'esercizio personale costante viene scandito da simulazioni di riepilogo per stimolare l'allievo a raggiungere la velocità richiesta.

Diritto amministrativo, Costituzionale, Enti Locali - Serale

Inizio: 23 febbraio 2021

Frequenza: martedì e giovedì

Orario: 18.00 - 20.00

Durata: 48 ore in aula

PER EMERGENZA COVID IL CORSO SI SVOLGE IN AULA VIRTUALE

Tutte le lezioni sono in diretta e gli allievi possono interagire con il docente e partecipare attivamente alla lezione

Il corso include l’accesso alla piattaforma didattica dell’Istituto Spellucci, nella quale vengono rese disponibili esercitazioni di difficoltà progressiva e schede sintetiche utili per affrontare le varie tipologie di quiz.

L'esercizio personale costante viene scandito da simulazioni di riepilogo per stimolare l'allievo a raggiungere la velocità richiesta.

Diritto amministrativo, Costituzionale, Enti Locali - Weekend

Formula weekend

Inizio: 6 febbraio 2021

Frequenza: Sabato

Orario: 09.30 - 13.30

Durata: 48 ore in aula

PER EMERGENZA COVID IL CORSO SI SVOLGE IN AULA VIRTUALE

Tutte le lezioni sono in diretta e gli allievi possono interagire con il docente e partecipare attivamente alla lezione

Il corso include l’accesso alla piattaforma didattica dell’Istituto Spellucci, nella quale vengono rese disponibili esercitazioni di difficoltà progressiva e schede sintetiche utili per affrontare le varie tipologie di quiz.

L'esercizio personale costante viene scandito da simulazioni di riepilogo per stimolare l'allievo a raggiungere la velocità richiesta.