150 Nuove Assunzioni presso la Camera dei Deputati e il Senato della Repubblica

Scegli il nostro metodo didattico: preparazione mirata per ogni specifico concorso

Informazioni

La Camera ed il Senato si apprestano ad assumere tra le 150 e le 200 nuove figure alla luce della riforma che è stata approvata di recente dopo una lunga trattativa tra gli Uffici di Presidenza e i sindacati di Montecitorio e Palazzo Madama.

L’evento è di quelli storici se si considera che l’ultimo concorso risale al 2009.

Negli anni il personale è sceso dalle 1.856 unità di 15 anni fa alle attuali 1.100.

Con la riforma i due rami del Parlamento avvieranno quello che viene chiamato “ruolo unico”, ovvero l'unificazione dei dipendenti che fino ad oggi erano divisi tra Palazzo Madama e Montecitorio, generando doppioni nei dirigenti, negli strumenti utilizzati (computer, biblioteche,...) e ovviamente producendo il raddoppio dei costi.

Le assunzioni dovrebbero riguardare tutte le categorie dei dipendenti, dai consiglieri ai centralinisti, passando per gli elettricisti. Gli stipendi saranno un po' inferiori a quelli assegnati fino ad oggi, ma non di tanto (-20% circa).

Intanto è lotta intestina tra i vertici dei due rami del Parlamento e i sindacati interni dei lavoratori. Le retribuzioni degli assunti sono bloccate da tre anni e ora gli scatti sono biennali e automatici. Ma da quest’anno, 2018 partirà una sperimentazione: aumenti legati al merito e non solo all'anzianità. Quindi ci sarà una valutazione della produttività e della qualità del lavoro.

Requisiti

I profili non sono stati ancora resi noti, ma i bandi dovrebbero riguardare:

  • Assistenti Parlamentari - Ultimo Bando 2001;
  • Coadiutori Parlamentari - Ultimo Bando 2013;
  • Commessi Parlamentari - Ultimo Bando 2000;
  • Segretari Parlamentari - Ultimo Bando 2003;
  • Consiglieri Parlamentari - Ultimo Bando 2009.

Secondo i bandi precedenti, per le figure di Assistenti, Coadiutori, Commessi e Segretari non è richiesta la laurea. I Consiglieri devono esserne invece possesso.

È prevista un prova preselettiva basata su quiz psicoattitudinali, successivamente una prova scritta e una orale a seconda dei profili.

Notizie

Dopo 15 anni, assunzioni con il "ruolo unico" in Camera e Senato.

Siamo in attesa del Bando nella Gazzetta Ufficiale per poter pianificare i corsi di preparazione per le figure messe a Concorso.