30 Assistenti parlamentari - Senato della Repubblica 

 
 

Informazioni

Nella Gazzetta Ufficiale n. 4 del 14 gennaio 2020 è stato pubblicato il bando di Concorso pubblico, per esami, a 30 posti di Assistente parlamentare.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata con modalità telematica, entro le ore 18 del 14 febbraio 2020 attraverso la specifica applicazione informatica disponibile all'indirizzo concorsi.senato.it raggiungibile anche dal sito istituzionale del Senato (senato.it).

Per accedere all'applicazione il candidato deve essere in possesso di un'identità nell'ambito del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID). Qualora il candidato ne fosse sprovvisto può richiederla secondo le procedure indicate nel sito spid.gov.it.

Il candidato è tenuto a versare un contributo di segreteria pari a 10 euro, attraverso il sistema PagoPA, seguendo le indicazioni riportate nell’applicazione.

Requisiti

Per l'ammissione al concorso è necessario che i candidati:

  • siano cittadini italiani;
  • abbiano l'esercizio dei diritti civili e politici;
  • siano in possesso del diploma di scuola di primo grado con un voto non inferiore a 8/10 oppure - se rilasciato secondo l'ordinamento previgente - di scuola media con giudizio non inferiore a buono.
  • abbiano un'età non inferiore ai 18 anni e non superiore ai 35 anni.
  • siano in possesso dell’idoneità fisica relativa alle specifiche mansioni professionali dell’Assistente parlamentare indicate all'articolo 27 del Testo Unico.

Le Prove

Preselettiva

Nella Gazzetta Ufficiale (Serie Speciale "Concorsi ed esami") del 21 aprile 2020 viene data comunicazione del diario della prova preliminare. Tale comunicazione assume valore di notifica a tutti gli effetti.

Predetti quesiti si dividono in numero di 20 di carattere logico-matematico (ragionamento numerico, ragionamento deduttivo), in numero di 20 di carattere critico-verbale (comprensione verbale, ragionamento verbale, ragionamento critico-verbale) e in numero di 10 volti ad accertare la conoscenza della lingua inglese in un grado non inferiore al livello di competenza B1 di cui al "Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue" (CEFR).

Per la prova preliminare i candidati hanno a disposizione sessanta minuti.

I quesiti oggetto della prova preliminare sono estratti da un archivio, validato dalla Commissione esaminatrice, reso pubblico con le modalità di cui all’articolo 7, comma 1, non oltre il ventesimo giorno precedente la data di inizio della prova preliminare.

In sede di valutazione della prova preliminare, viene attribuito 1 punto per ogni risposta esatta ai quesiti; sono invece sottratti, rispettivamente, 0,30 punti per ogni risposta errata o plurima e 0,20 punti per ogni risposta omessa.

La correzione del foglio-risposte viene effettuata automaticamente con supporti elettronici. La casella prescelta deve essere totalmente annerita secondo le istruzioni che vengono fornite in sede di esame. Un imperfetto annerimento della casella da parte dei candidati può comportare errata attribuzione di punteggio. Sul foglio-risposte non è consentito effettuare correzioni. Dopo l’inizio della prova il foglio-risposte non viene sostituito per nessun motivo. Il mancato annerimento di caselle a campo obbligato necessario per la correzione comporta l’annullamento automatico della prova corrispondente. Sono ammessi alle prove scritte i candidati che si sono classificati fino al 300° posto in ordine di graduatoria. Il predetto numero di trecento ammessi potrà essere superato per ricomprendervi i candidati risultati ex aequo all’ultimo posto utile della graduatoria.

Il punteggio conseguito nella prova preliminare non concorre a formare il punteggio complessivo.

Prove scritte

Le prove scritte sono:

  • 5 quesiti sulla storia d'Italia dal 1861 ai giorni nostri e 5 quesiti sull'ordinamento costituzionale italiano;
  • 5 quesiti concernenti il primo soccorso e 5 quesiti concernenti la sicurezza sul lavoro, compresa la sicurezza antincendio, ai sensi del d.lgs. 9 aprile 2008, n. 81;
  • la traduzione di un testo dalla lingua inglese – con livello di competenza B1 di cui al "Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue" (CEFR) – alla lingua italiana, senza l'ausilio di vocabolario.

Per lo svolgimento di ciascuna prova scritta, il candidato avrà a disposizione 2 ore. La Commissione può disporre l’eventuale consultazione di testi messi a disposizione per tutti i candidati su apposite postazioni. A ciascuna delle prove scritte è attribuito un punteggio massimo di 20 punti. Le prove scritte si intendono superate se il candidato riporta in esse un punteggio complessivo non inferiore a 42 punti e un punteggio non inferiore a 12 punti in ciascuna singola prova.

Prove orali e tecniche

I candidati che hanno superato le prove scritte sono chiamati a sostenere le seguenti prove orali e tecniche:

  1. una prova tendente ad accertare la preparazione del candidato sulla storia d'Italia dal 1861 ai giorni nostri;
  2. una prova tendente ad accertare la preparazione del candidato sull'ordinamento costituzionale italiano;
  3. lettura e traduzione di un brano scritto nella lingua inglese, che costituisce la base per successive domande e per una conversazione, con livello di competenza B1 di cui al "Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue" (CEFR);
  4. una prova tecnica volta ad accertare la conoscenza delle principali informazioni sul Senato della Repubblica nella sezione "Relazioni con i cittadini" del sito istituzionale www.senato.it;
  5. una prova tecnica mediante l'utilizzo di personal computer, tendente ad accertare la conoscenza di programmi "Microsoft ® Excel" e "Microsoft ® Word". A ciascuna delle prove orali e tecniche è attribuito un punteggio massimo di 10 punti. Tali prove si intendono superate se il candidato riporta in esse un punteggio complessivo non inferiore a 35 punti e non meno di 6 punti in ciascuna prova.


I candidati che ne abbiano fatta espressa richiesta nella domanda di partecipazione al concorso sono sottoposti ad una o più prove facoltative di lingua straniera, da scegliere tra le seguenti: francese, tedesco, spagnolo.

Ciascuna prova orale facoltativa di lingua è valutata per non più di 2 punti e consiste nella lettura e traduzione di un breve testo scritto, che costituisce la base per successive domande e per una conversazione.

Graduatoria Finale

Il punteggio complessivo conseguito da ciascun candidato è determinato dalla somma dei punteggi conseguiti nelle prove scritte, orali e tecniche, ivi comprese quelle facoltative.

Nella formazione della graduatoria sono applicate, a parità di punteggio, le disposizioni del Regolamento dei concorsi del Senato della Repubblica. A tal fine, i candidati ammessi alle prove orali devono presentare i documenti comprovanti il possesso di titoli che diano luogo alla preferenza a parità di punteggio. Tali titoli devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per l'invio della domanda di partecipazione al concorso. La documentazione comprovante il possesso degli stessi titoli deve essere presentata, a pena di decadenza, da parte di ciascun candidato, entro il giorno in cui hanno inizio le prove orali, ai sensi dell’articolo 1, comma 2, del presente bando.

Quiz attitudinali

Edizione Weekend

Prossimo inizio: 22 Febbraio 2020

Frequenza: sabato

Orario: 10.00 - 17.00

Durata: 30 ore in aula - 5 incontri

Il corso include l’accesso alla piattaforma didattica dell’Istituto Spellucci, nella quale vengono rese disponibili esercitazioni di difficoltà progressiva e schede sintetiche utili per affrontare le varie tipologie di quiz.

L'esercizio personale costante viene scandito da simulazioni di riepilogo per stimolare l'allievo a raggiungere la velocità richiesta.

 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail