60 Coadiutori parlamentari - Senato della Repubblica 

Scegli il nostro metodo didattico: simulazioni ed esercitazioni costruite "ad hoc"

Informazioni

Nella Gazzetta Ufficiale n. 80 dell’8 ottobre 2019 è stato pubblicato il bando di Concorso pubblico, per esami, a 60 posti di Coadiutore parlamentare.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata con modalità telematica, entro la data di scadenza indicata al comma successivo, esclusivamente attraverso la specifica applicazione informatica disponibile all'indirizzo concorsi.senato.it raggiungibile anche dal sito istituzionale del Senato (senato.it).

Per accedere all'applicazione il candidato deve essere in possesso di un'identità nell'ambito del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID). Qualora il candidato ne fosse sprovvisto può richiederla secondo le procedure indicate nel sito spid.gov.it.

Il candidato è tenuto a versare un contributo di segreteria pari a 10 euro, attraverso il sistema PagoPA, seguendo le indicazioni riportate nell’applicazione.

La procedura di compilazione ed invio telematico della domanda deve essere effettuata entro le ore 18 dell'8 novembre 2019.

Requisiti

Per l'ammissione al concorso è necessario che i candidati:

  • siano cittadini italiani;
  • abbiano l'esercizio dei diritti civili e politici;
  • siano in possesso del diploma di scuola media superiore di secondo grado che consenta l'accesso ai corsi di laurea resso università italiane, conseguito con una votazione non inferiore a 39/60 o a 65/100.
  • abbiano un'età non inferiore ai 18 anni e non superiore ai 45 anni.
  • abbiano l'idoneità fisica all'impiego in relazione alle mansioni per le quali il candidato concorre.

 

Le Prove

Preselettiva

I candidati ammessi al concorso sono chiamati a sostenere la prova preliminare consistente in 50 quesiti attitudinali a risposta multipla. I predetti quesiti sono di carattere logicomatematico (ragionamento numerico, ragionamento deduttivo) in numero di 20, e di carattere critico-verbale (comprensione verbale, ragionamento verbale, ragionamento critico-verbale) in numero di 30.

I candidati hanno a disposizione sessanta minuti per svolgere questa prova.

I quesiti oggetto della prova preliminare sono estratti da un archivio, validato dalla Commissione esaminatrice, reso pubblico con le modalità di cui all'art. 7, comma 1, non oltre il ventesimo giorno precedente la data di inizio della prova preliminare.

In sede di valutazione della prova preliminare, viene attribuito 1 punto per ogni risposta esatta ai quesiti; sono invece sottratti, rispettivamente, 0,30 punti per ogni risposta errata o plurima, e 0,20 punti per ogni risposta omessa.

La correzione del foglio-risposte viene effettuata automaticamente con supporti elettronici.

Sono ammessi alla prova tecnica di dattilografia i candidati che si sono classificati fino al 1000° posto in ordine di graduatoria. Il predetto numero di mille ammessi potrà essere superato per ricomprendervi i candidati risultati ex aequo all'ultimo posto utile della graduatoria.

Il punteggio conseguito nella prova preliminare non concorre a formare il punteggio complessivo.

Prove selettive

I candidati che superano la prova preselettiva sosterranno la prova tecnica di idoneità dattilografica - della durata di cinque minuti - consistente nella copiatura di un testo avente lunghezza compresa tra le 1340 e le 1360 battute, mediante l'utilizzo di un apposito programma di video scrittura, appositamente predisposto, con personal computer dotato di tastiera italiana. I candidati effettuano due tentativi, uno immediatamente successivo all'altro; ai fini del punteggio si tiene conto soltanto del migliore risultato conseguito.

È prevista l'esenzione dall'effettuazione della prova di dattilografia per i candidati che abbiano superato la prova preliminare e che siano dipendenti dell'Amministrazione del Senato per l'espletamento di mansioni dattilografiche a contratto.

La guida rapida all'utilizzo del programma informatico di video scrittura è pubblicata nel sito concorsi.senato.it al fine di consentire ai candidati di prenderne visione prima della prova.

Alla prova tecnica di idoneità dattilografica viene attribuito un punteggio massimo di 30 punti.

Sono ammessi alle prove scritte i candidati che abbiano conseguito un punteggio minimo di 18 punti nel migliore dei due elaborati e si siano classificati fino al 500° posto in ordine di graduatoria.

Prove scritte

Le prove scritte sono:

  • risposta a 10 quesiti sulla storia d'Italia dal 1861 ai giorni nostri;
  • risposta a 10 quesiti sull'ordinamento costituzionale italiano;
  • traduzione in italiano, senza l'ausilio di vocabolario, di uno o più testi nella lingua inglese.

Per lo svolgimento di ciascuna prova scritta il candidato avrà a disposizione tre ore.

A ciascuna delle prove scritte è attribuito un punteggio massimo di 20 punti. Le prove scritte si intendono superate se il candidato riporta in esse un punteggio complessivo non inferiore a 42 punti e un punteggio non inferiore a 12 punti in ciascuna singola prova.

Prove orali e tecniche

I candidati che hanno superato le prove scritte sono chiamati a sostenere le prove orali e tecniche:

  • storia d'Italia dal 1861 ai giorni nostri;
  • ordinamento costituzionale italiano;
  • lettura e traduzione di un brano scritto nella lingua inglese, che costituisce la base per successive domande e per una conversazione;
  • quesito tendente ad accertare la conoscenza del programma Microsoft ® Excel;
  • quesito tendente ad accertare la conoscenza del programma Microsoft ® Word

A ciascuna delle prove orali e tecniche è attribuito un punteggio massimo di 10 punti. Tali prove si intendono superate se il candidato riporta un punteggio complessivo non inferiore a 35 punti e non meno di 6 punti in ciascuna prova.

I candidati che ne abbiano fatta espressa richiesta nella domanda di partecipazione al concorso sono sottoposti ad una o più prove facoltative di lingua straniera, da scegliere tra le seguenti: francese, tedesco, spagnolo.

Ciascuna prova orale facoltativa di lingua è valutata per non più di 2 punti e consiste nella lettura e traduzione di un breve testo scritto, che costituisce la base per successive domande e per una conversazione.

Quiz attitudinali

Formula Infrasettimanale

Frequenza: mercoledì e venerdì

Inizio: 23 Ottobre

Orario: 18.00 - 21.00

Durata: 24 ore in aula

****************

Formula Weekend 

Frequenza: sabato

Inizio: 7 Dicembre

Orario: 9.30 - 16.30

Durata: 24 ore in aula

Il corso include l’accesso alla piattaforma didattica dell’Istituto Spellucci, nella quale viene reso disponibile tutto il materiale necessario per consolidare il proprio esercizio personale, sviluppando così la velocità di risoluzione

Idoneità Dattilografica

Corso per Idoneità Dattilografica

Edizione mattutina: venerdì 25 ottobre

Orario: 11.00 - 13.00

Durata: Moduli di 50 ore 

****************

Edizione pomeridiana: martedì 22 ottobre

Orario: 17.00 - 19.00

Durata: Moduli di 50 ore 

*****************

Per raggiungere, con impegno costante, la velocità richiesta dal concorso, con esercitazioni da casa in orari liberi.

Al termine verrà rilasciato un certificato di frequenza che attesta i risultati raggiunti.