967 Consulenti protezione sociale 

INPS

Scegli il nostro metodo didattico: preparazione mirata per ogni specifico concorso

Informazioni

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4a Serie Speciale - Concorsi ed Esami n. 34 del 27 aprile 2018 il bando di concorso indetto dall’INPS per selezionare 967 Consulenti protezione sociale, destinati a essere inseriti come funzionari di area C, posizione economica C1, presso le sedi di tutta Italia.

Sulla base della valutazione dei titoli posseduti dai candidati e di una serie di prove scritte e orali, verrà redatta una graduatoria di merito, in base alla quale saranno decretati i vincitori, che resterà valida per un periodo di 3 anni.

L’inserimento definitivo è subordinato al superamento di un periodo di prova della durata di 4 mesi.

Le domande di partecipazione devono essere presentate, entro le ore 16.00 del 28 maggio 2018, attraverso l’apposito form online. Una volta inviata e protocollata, la stessa deve essere stampata, firmata e conservata, per essere poi presentata il giorno dello svolgimento della prima prova scritta o dell’eventuale preselezione. La mancata presentazione della copia cartacea delle domande comporterà l’esclusione dal concorso.

Per accedere al modulo telematico occorre disporre del codice PIN INPS, del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) oppure della Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Le future comunicazioni relative alla selezione pubblica (diari prove d’esame, graduatorie, eventuali rettifiche) saranno pubblicate sulla pagina web INPS "Concorsi".

Requisiti

Possono partecipare alle selezioni coloro che sono in possesso di un laurea specialistica, magistrale o del vecchio ordinamento, in area Economia e finanza, Ingegneria gestionale, relazioni internazionali e cooperazione allo sviluppo, statistica, servizio sociale e politiche sociali, sociologia, studi europei, giurisprudenza.

Per ulteriori approfondimenti sui requisiti necessari per prendere parte al concorso per lavorare all’INPS si rimanda a quanto specificatamente indicato nel BANDO

 Preselezione

Nel caso in cui, per l’elevato numero di candidati, si renda necessario effettuare una prova preselettiva, questa consisterà nella somministrazione di test a risposta multipla, con quesiti psicoattitudinali e di logica, lingua inglese, informatica e cultura generale.

Prove concorsuali

Oltre alla preselettiva il bando prevede due prove scritte e un colloquio interdisciplinare diretti ad accertare il possesso di una adeguata cultura amministrativa, giuridica e contabile, unitamente alla conoscenza della lingua inglese e dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

La prima prova scritta consisterà nella somministrazione di quesiti a risposta sintetica sulle seguenti materie:

  • bilancio e contabilità pubblica;
  • pianificazione, programmazione e controllo, organizzazione e gestione aziendale;
  • diritto amministrativo e costituzionale;
  • diritto del lavoro, e legislazione sociale.

La seconda prova scritta consisterà in una serie di domande a risposta predeterminata, relative alle seguenti materie:

  • scienze delle finanze;
  • economia del lavoro;
  • principi di economia
  • diritto civile;
  • elementi di diritto penale.

La prova orale

Il colloquio orale verterà sugli argomenti delle prove scritte e alla valutazione della conoscenza della lingua inglese mediante esercizi lettura, traduzione e conversazione e verrà accertata la conoscenza, da parte del candidato, dell’utilizzo dei sistemi applicativi informatici di più comune impiego. 

Diario delle prove

Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª serie speciale “Concorsi ed esami” del 5 giugno 2018 verrà dato avviso delle modalità di svolgimento delle prove scritte ovvero delle eventuali prove preselettive o del loro eventuale rinvio.

 

Prossimo inizio

Sabato 7 luglio

Corso di preparazione per la prova preselettiva

Quiz psicoattitudinali

 

Frequenza: sabato

Orario: 10.00 - 17.00

Durata: 24 ore in aula