Corsi

REGIONE1Logo Formatemp

 info@spellucci.it

06 7000756

328 72 93 218

  • 1

Scopri tutti i nostri corsi

Informazioni

Il 18 luglio 2018 sono stati pubblicati due bandi di Concorso da parte del Ministero degli Esteri:

  • 171 unità di personale non dirigenziale da inquadrare nel profilo "Funzionario amministrativo, contabile e consolare", terza area funzionale, fascia retributiva F1 (vedi bando).  
  • 44 unità di personale non dirigenziale da inquadrare nel profilo "Funzionario per l'Area della promozione culturale", terza area funzionale, fascia retributiva F1 (vedi bando).

E' stato possibile presentare domanda di partecipazione fino al 31 agosto, esclusivamente via Internet, tramite il sistema step-one, compilando l'apposito modulo elettronico disponibile ai seguenti link:

Funzionario amministrativo contabile e consolare

Funzionario area promozione culturale

Diario delle prove

Dal 17 gennaio è pubblicato sul sito internet: http://ripam.formez.it l'esito della lettura ottica delle prove preselettive. Per il profilo di Funzionario per la promozione culturale il punteggio che fissa la soglia di idoneità è di 56,7, con un solo ex aequo. I candidati che accedono alla prova scritta sono 301. Per il profilo di Funzionario amministrativo contabile consolare il punteggio che fissa la soglia di idoneità è di 42,04. I candidati che accedono alla prova scritta sono 885.

Dal 17 dicembre è pubblicato sul sito internet: http://riqualificazione.formez.it/content/concorsi-ripam-maeci-avviso-calendario-prove-scritte il calendario delle date in cui si svolgeranno le prove scritte. Per il profilo di Funzionario per la promozione culturale dal 12 al 13 marzo. Per il profilo di Funzionario amministrativo contabile consolare dal 12 al 15 marzo.

Prove scritte

Le prove scritte sono complessivamente tre e prevedono:

  • 1° prova scritta: quesiti in diritto civile, diritto internazionale privato e diritto consolare. Il candidato sarà chiamato a svolgere un breve elaborato su ciascun quesito;
  • 2° prova scritta: quesiti in diritto amministrativo e contabilità di Stato. Il candidato sarà chiamato a svolgere un breve elaborato su ciascun quesito;
  • 3° prova scritta: quesiti in lingua inglese vertenti su un testo, in lingua originale, relativo ad una tematica di attualità internazionale. Non sarà consentito l'uso di alcun dizionario.

I candidati dispongono di cinque ore per svolgere la prima e la seconda prova e di tre ore per svolgere la prova di lingua inglese.

Sono ammessi alla prova d'esame orale i candidati che abbiano riportato un punteggio di almeno settanta centesimi (70/100) in ciascuna delle prove.

Prova orale

La prova d'esame orale verte sulle materie oggetto delle prove d'esame scritte, nonchè sulle seguenti materie:

  • elementi di diritto pubblico;
  • elementi di diritto internazionale pubblico e dell'Unione europea;
  • geografia politica ed economica;
  • lingua inglese;
  • altra lingua straniera obbligatoria a scelta tra francese, spagnola, tedesca, araba, russa, cinese e portoghese (conversazione su argomenti di attualità internazionale).

Nel corso della prova d'esame orale ha inoltre luogo una prova di informatica.

Per superare la prova d'esame orale è necessario conseguire un punteggio di almeno settanta centesimi (70/100).

Prima dell'avvio della prova orale la commissione esaminatrice, sulla base della documentazione presentata dai candidati entro la data di svolgimento delle prove scritte, validerà ed autorizzerà la pubblicazione dei punteggi dei soli candidati idonei.

Al termine di ogni seduta la commissione esaminatrice forma l'elenco dei candidati esaminati nella giornata, con l'indicazione del punteggio riportato da ciascuno nella prova orale. L'elenco, sottoscritto dal presidente e dal segretario, è affisso all'albo della sede d'esame.

Prove facoltative di lingua straniera

I candidati possono chiedere nella domanda di ammissione alle prove concorsuali di sostenere prove facoltative orali in una o più delle seguenti lingue: araba, cinese, francese, portoghese, spagnola, tedesca, russa, a eccezione delle lingue prescelte per i colloqui di cui al precedente art. 10, comma 1, lettera e).

Per ciascuna di tali prove il candidato può conseguire fino a 1,5 centesimi, purché raggiunga la sufficienza di almeno 0,9 centesimi.

Il punteggio attribuito per le prove facoltative si aggiunge alla votazione riportata nella prova d'esame orale, sempre che il candidato sia risultato idoneo.

Preselezione

Per entrambi i concorsi è stata effettuata dal 14 al 18 gennaio la prova preselettiva, per la quale è stata pubblicata il 14 dicembre 2018 la banca dati dei quesiti.

Per il concorso funzionari promozione culturale la prova preselettiva della durata di cinquanta minuti, ha previsto la risoluzione di settanta domande a risposta multipla sulle seguenti materie:

  • capacità di logicità del ragionamento;
  • patrimonio culturale italiano, in particolare dell’Ottocento e del Novecento, nei campi letterario, storico, artistico, musicale e dello spettacolo;
  • lingua inglese;
  • elementi di diritto amministrativo;
  • elementi di contabilità dello Stato;
  • elementi di economia e gestione delle imprese culturali.

Per il concorso funzionari amministrativi contabili la prova preselettiva, della durata di cinquanta minuti, ha previsto la risoluzione di settanta domande a risposta multipla sulle seguenti materie:

  • capacità di logicità del ragionamento;
  • diritto civile e internazionale privato;
  • diritto consolare;
  • diritto amministrativo;
  • contabilità dello Stato;
  • lingua inglese.

Requisiti

Per partecipare ai concorsi banditi dalla Farnesina bisogna essere in possesso dei seguenti titoli:

  • laurea (L) o laurea magistrale (LM) nell’area umanistico-sociale o scientifico-tecnologica conseguite ai sensi del decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270 (allegato 1);
  • laurea (L) o laurea specialistica (LS) conseguite ai sensi del decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509, ad esse equiparate sulla base degli allegati 2 e 3;
  • diploma di laurea (DL) di cui agli ordinamenti previgenti, equiparato sulla base di quanto stabilito all’allegato 3;
  • titoli stranieri equiparati o equipollenti

Non ci sono limiti di età.